Donne e briganti - Fotobusta n. 2

http://www.dati.puglia.it/resource/DigitalLibrary/140 entità di tipo: E38_Image

L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Donne e briganti' elaborata in occasione della mostra 'Cinema 150 anni', mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Come in molte delle locandine realizzate negli anni cinquanta del Novecento, a predominare la scena è il colore. Un vivace giallo ocra contrasta con il bianco e nero del fotogramma del film in cui sono riconoscibili gli attori Maria Mauban e Amedeo Nazzari, rispettivamente Marietta e Michele Pezza. Ben visibili sono anche i nomi dei protagonisti, del regista ed il titolo del film. Ambientato alla fine del Settecento nel Regno di Napoli il film drammatico 'Donne e briganti' diretto da Mario Soldati nel 1950, racconta la storia di Michele Pezza, detto Fra' Diavolo, un giovane brigante che riuscirà con la sua banda armata a bloccare l'attacco dell'esercito francese. Il re Ferdinando IV di Borbone, riconoscendogli l'ardua impresa lo nomina Duca di Cassano. Il brigante si innamorerà Marietta, figlia illegittima del re, fin da piccola affidata ad un uomo, il signor Luciani, che sul letto di morte confiderà a suo figlio, Peppino, tale segreto invitandolo a sposare la giovane donna per non cadere in povertà. Dopo infinite avventure che vedranno coinvolti Peppino, Michele e le armate napoleoniche, Marietta riuscirà a sposare Michele, ormai Duca di Cassano.
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
decennio 1950 
Mediateca Regionale Pugliese 
Cinema 150 anni 
Mediateca Regionale Pugliese 
BA 
Mediateca Regionale Pugliese 
Via Giuseppe Zanardelli, 30 - Bari, BA, Puglia 
decennio 1950 
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Donne e briganti' elaborata in occasione della mostra 'Cinema 150 anni', mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Come in molte delle locandine realizzate negli anni cinquanta del Novecento, a predominare la scena è il colore. Un vivace giallo ocra contrasta con il bianco e nero del fotogramma del film in cui sono riconoscibili gli attori Maria Mauban e Amedeo Nazzari, rispettivamente Marietta e Michele Pezza. Ben visibili sono anche i nomi dei protagonisti, del regista ed il titolo del film. Ambientato alla fine del Settecento nel Regno di Napoli il film drammatico 'Donne e briganti' diretto da Mario Soldati nel 1950, racconta la storia di Michele Pezza, detto Fra' Diavolo, un giovane brigante che riuscirà con la sua banda armata a bloccare l'attacco dell'esercito francese. Il re Ferdinando IV di Borbone, riconoscendogli l'ardua impresa lo nomina Duca di Cassano. Il brigante si innamorerà Marietta, figlia illegittima del re, fin da piccola affidata ad un uomo, il signor Luciani, che sul letto di morte confiderà a suo figlio, Peppino, tale segreto invitandolo a sposare la giovane donna per non cadere in povertà. Dopo infinite avventure che vedranno coinvolti Peppino, Michele e le armate napoleoniche, Marietta riuscirà a sposare Michele, ormai Duca di Cassano. 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Donne e briganti' elaborata in occasione della mostra 'Cinema 150 anni', mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Come in molte delle locandine realizzate negli anni cinquanta del Novecento, a predominare la scena è il colore. Un vivace giallo ocra contrasta con il bianco e nero del fotogramma del film in cui sono riconoscibili gli attori Maria Mauban e Amedeo Nazzari, rispettivamente Marietta e Michele Pezza. Ben visibili sono anche i nomi dei protagonisti, del regista ed il titolo del film. Ambientato alla fine del Settecento nel Regno di Napoli il film drammatico 'Donne e briganti' diretto da Mario Soldati nel 1950, racconta la storia di Michele Pezza, detto Fra' Diavolo, un giovane brigante che riuscirà con la sua banda armata a bloccare l'attacco dell'esercito francese. Il re Ferdinando IV di Borbone, riconoscendogli l'ardua impresa lo nomina Duca di Cassano. Il brigante si innamorerà Marietta, figlia illegittima del re, fin da piccola affidata ad un uomo, il signor Luciani, che sul letto di morte confiderà a suo figlio, Peppino, tale segreto invitandolo a sposare la giovane donna per non cadere in povertà. Dopo infinite avventure che vedranno coinvolti Peppino, Michele e le armate napoleoniche, Marietta riuscirà a sposare Michele, ormai Duca di Cassano. 
Via Giuseppe Zanardelli, 30 - Bari, BA, Puglia 
Fotobusta 
Manifesto 
Cinema 150 anni 
ita 
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
Mediateca Regionale Pugliese 
BA 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Donne e briganti' elaborata in occasione della mostra 'Cinema 150 anni', mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Come in molte delle locandine realizzate negli anni cinquanta del Novecento, a predominare la scena è il colore. Un vivace giallo ocra contrasta con il bianco e nero del fotogramma del film in cui sono riconoscibili gli attori Maria Mauban e Amedeo Nazzari, rispettivamente Marietta e Michele Pezza. Ben visibili sono anche i nomi dei protagonisti, del regista ed il titolo del film. Ambientato alla fine del Settecento nel Regno di Napoli il film drammatico 'Donne e briganti' diretto da Mario Soldati nel 1950, racconta la storia di Michele Pezza, detto Fra' Diavolo, un giovane brigante che riuscirà con la sua banda armata a bloccare l'attacco dell'esercito francese. Il re Ferdinando IV di Borbone, riconoscendogli l'ardua impresa lo nomina Duca di Cassano. Il brigante si innamorerà Marietta, figlia illegittima del re, fin da piccola affidata ad un uomo, il signor Luciani, che sul letto di morte confiderà a suo figlio, Peppino, tale segreto invitandolo a sposare la giovane donna per non cadere in povertà. Dopo infinite avventure che vedranno coinvolti Peppino, Michele e le armate napoleoniche, Marietta riuscirà a sposare Michele, ormai Duca di Cassano. 
Fotobusta 
Manifesto 
ita 
41,111125 
41,111125 
16,875478 
16,875478 
Mediateca Regionale Pugliese 
decennio 1950 
BA 
Arte 
Cinema 
Spettacoli ed Eventi 
Storia e Tradizioni 
Bassa risoluzione 
Fotobusta 
Manifesto 
Mediateca Regionale Pugliese 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Donne e briganti' elaborata in occasione della mostra 'Cinema 150 anni', mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Come in molte delle locandine realizzate negli anni cinquanta del Novecento, a predominare la scena è il colore. Un vivace giallo ocra contrasta con il bianco e nero del fotogramma del film in cui sono riconoscibili gli attori Maria Mauban e Amedeo Nazzari, rispettivamente Marietta e Michele Pezza. Ben visibili sono anche i nomi dei protagonisti, del regista ed il titolo del film. Ambientato alla fine del Settecento nel Regno di Napoli il film drammatico 'Donne e briganti' diretto da Mario Soldati nel 1950, racconta la storia di Michele Pezza, detto Fra' Diavolo, un giovane brigante che riuscirà con la sua banda armata a bloccare l'attacco dell'esercito francese. Il re Ferdinando IV di Borbone, riconoscendogli l'ardua impresa lo nomina Duca di Cassano. Il brigante si innamorerà Marietta, figlia illegittima del re, fin da piccola affidata ad un uomo, il signor Luciani, che sul letto di morte confiderà a suo figlio, Peppino, tale segreto invitandolo a sposare la giovane donna per non cadere in povertà. Dopo infinite avventure che vedranno coinvolti Peppino, Michele e le armate napoleoniche, Marietta riuscirà a sposare Michele, ormai Duca di Cassano. 
image/jpeg 
ita 
Cinema 150 anni 
Arte 
Cinema 
Spettacoli ed Eventi 
Storia e Tradizioni 
Fotobusta 
Manifesto 
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
41,111125 
16,875478 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Donne e briganti' elaborata in occasione della mostra 'Cinema 150 anni', mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Come in molte delle locandine realizzate negli anni cinquanta del Novecento, a predominare la scena è il colore. Un vivace giallo ocra contrasta con il bianco e nero del fotogramma del film in cui sono riconoscibili gli attori Maria Mauban e Amedeo Nazzari, rispettivamente Marietta e Michele Pezza. Ben visibili sono anche i nomi dei protagonisti, del regista ed il titolo del film. Ambientato alla fine del Settecento nel Regno di Napoli il film drammatico 'Donne e briganti' diretto da Mario Soldati nel 1950, racconta la storia di Michele Pezza, detto Fra' Diavolo, un giovane brigante che riuscirà con la sua banda armata a bloccare l'attacco dell'esercito francese. Il re Ferdinando IV di Borbone, riconoscendogli l'ardua impresa lo nomina Duca di Cassano. Il brigante si innamorerà Marietta, figlia illegittima del re, fin da piccola affidata ad un uomo, il signor Luciani, che sul letto di morte confiderà a suo figlio, Peppino, tale segreto invitandolo a sposare la giovane donna per non cadere in povertà. Dopo infinite avventure che vedranno coinvolti Peppino, Michele e le armate napoleoniche, Marietta riuscirà a sposare Michele, ormai Duca di Cassano. 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Donne e briganti' elaborata in occasione della mostra 'Cinema 150 anni', mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Come in molte delle locandine realizzate negli anni cinquanta del Novecento, a predominare la scena è il colore. Un vivace giallo ocra contrasta con il bianco e nero del fotogramma del film in cui sono riconoscibili gli attori Maria Mauban e Amedeo Nazzari, rispettivamente Marietta e Michele Pezza. Ben visibili sono anche i nomi dei protagonisti, del regista ed il titolo del film. Ambientato alla fine del Settecento nel Regno di Napoli il film drammatico 'Donne e briganti' diretto da Mario Soldati nel 1950, racconta la storia di Michele Pezza, detto Fra' Diavolo, un giovane brigante che riuscirà con la sua banda armata a bloccare l'attacco dell'esercito francese. Il re Ferdinando IV di Borbone, riconoscendogli l'ardua impresa lo nomina Duca di Cassano. Il brigante si innamorerà Marietta, figlia illegittima del re, fin da piccola affidata ad un uomo, il signor Luciani, che sul letto di morte confiderà a suo figlio, Peppino, tale segreto invitandolo a sposare la giovane donna per non cadere in povertà. Dopo infinite avventure che vedranno coinvolti Peppino, Michele e le armate napoleoniche, Marietta riuscirà a sposare Michele, ormai Duca di Cassano. 
Donne e briganti - Fotobusta n. 2 
image/jpeg 
ita 
Bassa risoluzione 
Fotobusta 
Manifesto 
image/jpeg 
ita 
Bassa risoluzione 
Fotobusta 
Manifesto 

risorse dalla linked data cloud