Camicie rosse - Fotobusta n. 3

http://www.dati.puglia.it/resource/DigitalLibrary/142 entità di tipo: E38_Image

L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Camicie rosse' elaborata in occasione della mostra Cinema 150 anni, Mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Il manifesto cinematografico, realizzato nel 1952 per promuovere il film, ripropone una scena del combattimento tra i garibaldini e le truppe dell'esercito austriaco, uno dei momenti salienti del film. La scelta di utilizzare un rosso scarlatto per definire lo sfondo su cui si distribuiscono i caratteri grafici del titolo sembra non sia lasciata al caso, infatti, immediato è il rimando al nome delle truppe garibaldine da cui il film prende il titolo. Il film storico, diretto da Goffredo Alessandrini e Franco Rosi e uscito nelle sale nel 1952, vede una giovane Anna Magnani indossare le vesti di Anita Garibaldi che, a seguito dell'assedio di Roma del 1849, segue suo marito Giuseppe Garibaldi, interpretato da Raf Vallone, e le sue truppe verso la liberazione della Patria dagli austriaci. Il regista, probabilmente a causa di disaccordi con la ex moglie, Anna Magnani, abbandonerà la regia del film che sarà completata dall'aiuto regista Francesco Rosi.
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
decennio 1950 
Mediateca Regionale Pugliese 
Campagne garibaldine 
Cinema 150 anni 
Mediateca Regionale Pugliese 
BA 
Mediateca Regionale Pugliese 
Via Giuseppe Zanardelli, 30 - Bari, BA, Puglia 
Campagne garibaldine 
decennio 1950 
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Camicie rosse' elaborata in occasione della mostra Cinema 150 anni, Mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Il manifesto cinematografico, realizzato nel 1952 per promuovere il film, ripropone una scena del combattimento tra i garibaldini e le truppe dell'esercito austriaco, uno dei momenti salienti del film. La scelta di utilizzare un rosso scarlatto per definire lo sfondo su cui si distribuiscono i caratteri grafici del titolo sembra non sia lasciata al caso, infatti, immediato è il rimando al nome delle truppe garibaldine da cui il film prende il titolo. Il film storico, diretto da Goffredo Alessandrini e Franco Rosi e uscito nelle sale nel 1952, vede una giovane Anna Magnani indossare le vesti di Anita Garibaldi che, a seguito dell'assedio di Roma del 1849, segue suo marito Giuseppe Garibaldi, interpretato da Raf Vallone, e le sue truppe verso la liberazione della Patria dagli austriaci. Il regista, probabilmente a causa di disaccordi con la ex moglie, Anna Magnani, abbandonerà la regia del film che sarà completata dall'aiuto regista Francesco Rosi. 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Camicie rosse' elaborata in occasione della mostra Cinema 150 anni, Mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Il manifesto cinematografico, realizzato nel 1952 per promuovere il film, ripropone una scena del combattimento tra i garibaldini e le truppe dell'esercito austriaco, uno dei momenti salienti del film. La scelta di utilizzare un rosso scarlatto per definire lo sfondo su cui si distribuiscono i caratteri grafici del titolo sembra non sia lasciata al caso, infatti, immediato è il rimando al nome delle truppe garibaldine da cui il film prende il titolo. Il film storico, diretto da Goffredo Alessandrini e Franco Rosi e uscito nelle sale nel 1952, vede una giovane Anna Magnani indossare le vesti di Anita Garibaldi che, a seguito dell'assedio di Roma del 1849, segue suo marito Giuseppe Garibaldi, interpretato da Raf Vallone, e le sue truppe verso la liberazione della Patria dagli austriaci. Il regista, probabilmente a causa di disaccordi con la ex moglie, Anna Magnani, abbandonerà la regia del film che sarà completata dall'aiuto regista Francesco Rosi. 
Via Giuseppe Zanardelli, 30 - Bari, BA, Puglia 
Fotobusta 
Manifesto 
Cinema 150 anni 
ita 
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
Mediateca Regionale Pugliese 
BA 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Camicie rosse' elaborata in occasione della mostra Cinema 150 anni, Mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Il manifesto cinematografico, realizzato nel 1952 per promuovere il film, ripropone una scena del combattimento tra i garibaldini e le truppe dell'esercito austriaco, uno dei momenti salienti del film. La scelta di utilizzare un rosso scarlatto per definire lo sfondo su cui si distribuiscono i caratteri grafici del titolo sembra non sia lasciata al caso, infatti, immediato è il rimando al nome delle truppe garibaldine da cui il film prende il titolo. Il film storico, diretto da Goffredo Alessandrini e Franco Rosi e uscito nelle sale nel 1952, vede una giovane Anna Magnani indossare le vesti di Anita Garibaldi che, a seguito dell'assedio di Roma del 1849, segue suo marito Giuseppe Garibaldi, interpretato da Raf Vallone, e le sue truppe verso la liberazione della Patria dagli austriaci. Il regista, probabilmente a causa di disaccordi con la ex moglie, Anna Magnani, abbandonerà la regia del film che sarà completata dall'aiuto regista Francesco Rosi. 
Fotobusta 
Manifesto 
ita 
41,111125 
41,111125 
16,875478 
16,875478 
Mediateca Regionale Pugliese 
decennio 1950 
BA 
Campagne garibaldine 
Arte 
Cinema 
Spettacoli ed Eventi 
Storia e Tradizioni 
Bassa risoluzione 
Campagne garibaldine 
Fotobusta 
Manifesto 
Mediateca Regionale Pugliese 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Camicie rosse' elaborata in occasione della mostra Cinema 150 anni, Mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Il manifesto cinematografico, realizzato nel 1952 per promuovere il film, ripropone una scena del combattimento tra i garibaldini e le truppe dell'esercito austriaco, uno dei momenti salienti del film. La scelta di utilizzare un rosso scarlatto per definire lo sfondo su cui si distribuiscono i caratteri grafici del titolo sembra non sia lasciata al caso, infatti, immediato è il rimando al nome delle truppe garibaldine da cui il film prende il titolo. Il film storico, diretto da Goffredo Alessandrini e Franco Rosi e uscito nelle sale nel 1952, vede una giovane Anna Magnani indossare le vesti di Anita Garibaldi che, a seguito dell'assedio di Roma del 1849, segue suo marito Giuseppe Garibaldi, interpretato da Raf Vallone, e le sue truppe verso la liberazione della Patria dagli austriaci. Il regista, probabilmente a causa di disaccordi con la ex moglie, Anna Magnani, abbandonerà la regia del film che sarà completata dall'aiuto regista Francesco Rosi. 
image/jpeg 
ita 
Cinema 150 anni 
Arte 
Cinema 
Spettacoli ed Eventi 
Storia e Tradizioni 
Fotobusta 
Manifesto 
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
41,111125 
16,875478 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Camicie rosse' elaborata in occasione della mostra Cinema 150 anni, Mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Il manifesto cinematografico, realizzato nel 1952 per promuovere il film, ripropone una scena del combattimento tra i garibaldini e le truppe dell'esercito austriaco, uno dei momenti salienti del film. La scelta di utilizzare un rosso scarlatto per definire lo sfondo su cui si distribuiscono i caratteri grafici del titolo sembra non sia lasciata al caso, infatti, immediato è il rimando al nome delle truppe garibaldine da cui il film prende il titolo. Il film storico, diretto da Goffredo Alessandrini e Franco Rosi e uscito nelle sale nel 1952, vede una giovane Anna Magnani indossare le vesti di Anita Garibaldi che, a seguito dell'assedio di Roma del 1849, segue suo marito Giuseppe Garibaldi, interpretato da Raf Vallone, e le sue truppe verso la liberazione della Patria dagli austriaci. Il regista, probabilmente a causa di disaccordi con la ex moglie, Anna Magnani, abbandonerà la regia del film che sarà completata dall'aiuto regista Francesco Rosi. 
L'immagine digitale è la scansione del manifesto cinematografico del film 'Camicie rosse' elaborata in occasione della mostra Cinema 150 anni, Mostra di manifesti cinematografici d'epoca sul Risorgimento. La mostra, allestita negli spazi della Mediateca Regionale di Bari, è stata realizzata nel 2011 dall'Ufficio Attività culturali e audiovisivi, afferente al Servizio Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Il manifesto cinematografico, realizzato nel 1952 per promuovere il film, ripropone una scena del combattimento tra i garibaldini e le truppe dell'esercito austriaco, uno dei momenti salienti del film. La scelta di utilizzare un rosso scarlatto per definire lo sfondo su cui si distribuiscono i caratteri grafici del titolo sembra non sia lasciata al caso, infatti, immediato è il rimando al nome delle truppe garibaldine da cui il film prende il titolo. Il film storico, diretto da Goffredo Alessandrini e Franco Rosi e uscito nelle sale nel 1952, vede una giovane Anna Magnani indossare le vesti di Anita Garibaldi che, a seguito dell'assedio di Roma del 1849, segue suo marito Giuseppe Garibaldi, interpretato da Raf Vallone, e le sue truppe verso la liberazione della Patria dagli austriaci. Il regista, probabilmente a causa di disaccordi con la ex moglie, Anna Magnani, abbandonerà la regia del film che sarà completata dall'aiuto regista Francesco Rosi. 
Camicie rosse - Fotobusta n. 3 
image/jpeg 
ita 
Bassa risoluzione 
Fotobusta 
Manifesto 
image/jpeg 
ita 
Bassa risoluzione 
Fotobusta 
Manifesto 

risorse dalla linked data cloud