Masseria Torre Villotta - Veduta 1

http://www.dati.puglia.it/resource/DigitalLibrary/938 entità di tipo: E38_Image

La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. L'immagine digitale è una ampia veduta di Masseria Torre Villotta, nell'agro di Molfetta, nella quale spicca la torre a due piani, il primo nucleo architettonico originario del XII secolo. Notevole è il modello costruttivo ben visibile ancora oggi, formato da conci di pietra calcarea squadrati e sbozzati con molta cura. La torre alta circa 10 metri a pianta quadrata presenta alcune feritoie esterne, mentre all'interno i piani erano raggiungibili tramite scale retrattili in legno. Annesso alla torre, il complesso architettonico presenta spaziose stanze con volte a botte e ambienti più piccoli tutti comunicanti tra loro, che fanno pensare ad un uso residenziale della masseria. sono stati rinvenuti grandi pozzi interni ed esterni, con molta probabilità utilizzati per la raccolta dell'olio.
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
sec. XII 
Roberto Sibilano 
Masserie di Puglia 
Roberto Sibilano 
BA 
sec. XII 
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. L'immagine digitale è una ampia veduta di Masseria Torre Villotta, nell'agro di Molfetta, nella quale spicca la torre a due piani, il primo nucleo architettonico originario del XII secolo. Notevole è il modello costruttivo ben visibile ancora oggi, formato da conci di pietra calcarea squadrati e sbozzati con molta cura. La torre alta circa 10 metri a pianta quadrata presenta alcune feritoie esterne, mentre all'interno i piani erano raggiungibili tramite scale retrattili in legno. Annesso alla torre, il complesso architettonico presenta spaziose stanze con volte a botte e ambienti più piccoli tutti comunicanti tra loro, che fanno pensare ad un uso residenziale della masseria. sono stati rinvenuti grandi pozzi interni ed esterni, con molta probabilità utilizzati per la raccolta dell'olio. 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. L'immagine digitale è una ampia veduta di Masseria Torre Villotta, nell'agro di Molfetta, nella quale spicca la torre a due piani, il primo nucleo architettonico originario del XII secolo. Notevole è il modello costruttivo ben visibile ancora oggi, formato da conci di pietra calcarea squadrati e sbozzati con molta cura. La torre alta circa 10 metri a pianta quadrata presenta alcune feritoie esterne, mentre all'interno i piani erano raggiungibili tramite scale retrattili in legno. Annesso alla torre, il complesso architettonico presenta spaziose stanze con volte a botte e ambienti più piccoli tutti comunicanti tra loro, che fanno pensare ad un uso residenziale della masseria. sono stati rinvenuti grandi pozzi interni ed esterni, con molta probabilità utilizzati per la raccolta dell'olio. 
Masserie di Puglia 
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
Roberto Sibilano 
BA 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. L'immagine digitale è una ampia veduta di Masseria Torre Villotta, nell'agro di Molfetta, nella quale spicca la torre a due piani, il primo nucleo architettonico originario del XII secolo. Notevole è il modello costruttivo ben visibile ancora oggi, formato da conci di pietra calcarea squadrati e sbozzati con molta cura. La torre alta circa 10 metri a pianta quadrata presenta alcune feritoie esterne, mentre all'interno i piani erano raggiungibili tramite scale retrattili in legno. Annesso alla torre, il complesso architettonico presenta spaziose stanze con volte a botte e ambienti più piccoli tutti comunicanti tra loro, che fanno pensare ad un uso residenziale della masseria. sono stati rinvenuti grandi pozzi interni ed esterni, con molta probabilità utilizzati per la raccolta dell'olio. 
Masseria Torre Villotta 
41.162.752 
41.162.752 
16.511.281 
16.511.281 
Roberto Sibilano 
sec. XII 
BA 
Storia e Tradizioni 
Ambiente e Paesaggio 
Architettura 
Bassa risoluzione 
Masseria Torre Villotta 
Roberto Sibilano 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. L'immagine digitale è una ampia veduta di Masseria Torre Villotta, nell'agro di Molfetta, nella quale spicca la torre a due piani, il primo nucleo architettonico originario del XII secolo. Notevole è il modello costruttivo ben visibile ancora oggi, formato da conci di pietra calcarea squadrati e sbozzati con molta cura. La torre alta circa 10 metri a pianta quadrata presenta alcune feritoie esterne, mentre all'interno i piani erano raggiungibili tramite scale retrattili in legno. Annesso alla torre, il complesso architettonico presenta spaziose stanze con volte a botte e ambienti più piccoli tutti comunicanti tra loro, che fanno pensare ad un uso residenziale della masseria. sono stati rinvenuti grandi pozzi interni ed esterni, con molta probabilità utilizzati per la raccolta dell'olio. 
image/jpeg 
Masserie di Puglia 
Storia e Tradizioni 
Ambiente e Paesaggio 
Architettura 
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
41.162.752 
16.511.281 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. L'immagine digitale è una ampia veduta di Masseria Torre Villotta, nell'agro di Molfetta, nella quale spicca la torre a due piani, il primo nucleo architettonico originario del XII secolo. Notevole è il modello costruttivo ben visibile ancora oggi, formato da conci di pietra calcarea squadrati e sbozzati con molta cura. La torre alta circa 10 metri a pianta quadrata presenta alcune feritoie esterne, mentre all'interno i piani erano raggiungibili tramite scale retrattili in legno. Annesso alla torre, il complesso architettonico presenta spaziose stanze con volte a botte e ambienti più piccoli tutti comunicanti tra loro, che fanno pensare ad un uso residenziale della masseria. sono stati rinvenuti grandi pozzi interni ed esterni, con molta probabilità utilizzati per la raccolta dell'olio. 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. L'immagine digitale è una ampia veduta di Masseria Torre Villotta, nell'agro di Molfetta, nella quale spicca la torre a due piani, il primo nucleo architettonico originario del XII secolo. Notevole è il modello costruttivo ben visibile ancora oggi, formato da conci di pietra calcarea squadrati e sbozzati con molta cura. La torre alta circa 10 metri a pianta quadrata presenta alcune feritoie esterne, mentre all'interno i piani erano raggiungibili tramite scale retrattili in legno. Annesso alla torre, il complesso architettonico presenta spaziose stanze con volte a botte e ambienti più piccoli tutti comunicanti tra loro, che fanno pensare ad un uso residenziale della masseria. sono stati rinvenuti grandi pozzi interni ed esterni, con molta probabilità utilizzati per la raccolta dell'olio. 
Masseria Torre Villotta - Veduta 1 
image/jpeg 
Bassa risoluzione 
image/jpeg 
Bassa risoluzione 

risorse dalla linked data cloud