Masseria San Felice - La torre

http://www.dati.puglia.it/resource/DigitalLibrary/943 entità di tipo: E38_Image

La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. La scelta stilistica del bianco e nero, spesso adottata dall'autore, esalta la bellezza del particolare della masseria, ripreso nello scatto. Si tratta della torre che svetta sul possente impianto architettonico. Le origini di Masseria San Felice risalirebbero al XVI-XVII secolo, periodo in cui era di proprietà del Cavaliere Posa di Bisceglie, appartenente all'Ordine di Santo Stefano Papa e secondo alcune fonti sarebbe stata edificata su un luogo di culto medievale dedicato a San Felice Papa Martire, del quale mantenne l'intestazione. La residenza presenta l'architettura di tipo fortificazione a bastione con una serie di barbacani in pietra squadrata e la torre, alla quale successivamente è stato aggiunto l'elemento campanario.
Masseria San Felice - La torre 
Masseria San Felice - La torre 
sec. XVI 
Roberto Sibilano 
Masserie di Puglia 
Roberto Sibilano 
BT 
sec. XVI 
Masseria San Felice - La torre 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. La scelta stilistica del bianco e nero, spesso adottata dall'autore, esalta la bellezza del particolare della masseria, ripreso nello scatto. Si tratta della torre che svetta sul possente impianto architettonico. Le origini di Masseria San Felice risalirebbero al XVI-XVII secolo, periodo in cui era di proprietà del Cavaliere Posa di Bisceglie, appartenente all'Ordine di Santo Stefano Papa e secondo alcune fonti sarebbe stata edificata su un luogo di culto medievale dedicato a San Felice Papa Martire, del quale mantenne l'intestazione. La residenza presenta l'architettura di tipo fortificazione a bastione con una serie di barbacani in pietra squadrata e la torre, alla quale successivamente è stato aggiunto l'elemento campanario. 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. La scelta stilistica del bianco e nero, spesso adottata dall'autore, esalta la bellezza del particolare della masseria, ripreso nello scatto. Si tratta della torre che svetta sul possente impianto architettonico. Le origini di Masseria San Felice risalirebbero al XVI-XVII secolo, periodo in cui era di proprietà del Cavaliere Posa di Bisceglie, appartenente all'Ordine di Santo Stefano Papa e secondo alcune fonti sarebbe stata edificata su un luogo di culto medievale dedicato a San Felice Papa Martire, del quale mantenne l'intestazione. La residenza presenta l'architettura di tipo fortificazione a bastione con una serie di barbacani in pietra squadrata e la torre, alla quale successivamente è stato aggiunto l'elemento campanario. 
Masserie di Puglia 
Masseria San Felice - La torre 
Roberto Sibilano 
BT 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. La scelta stilistica del bianco e nero, spesso adottata dall'autore, esalta la bellezza del particolare della masseria, ripreso nello scatto. Si tratta della torre che svetta sul possente impianto architettonico. Le origini di Masseria San Felice risalirebbero al XVI-XVII secolo, periodo in cui era di proprietà del Cavaliere Posa di Bisceglie, appartenente all'Ordine di Santo Stefano Papa e secondo alcune fonti sarebbe stata edificata su un luogo di culto medievale dedicato a San Felice Papa Martire, del quale mantenne l'intestazione. La residenza presenta l'architettura di tipo fortificazione a bastione con una serie di barbacani in pietra squadrata e la torre, alla quale successivamente è stato aggiunto l'elemento campanario. 
Masseria San Felice 
41.221.437 
41.221.437 
16.468.731 
16.468.731 
Roberto Sibilano 
sec. XVI 
BT 
Storia e Tradizioni 
Ambiente e Paesaggio 
Architettura 
Bassa risoluzione 
Masseria San Felice 
Roberto Sibilano 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. La scelta stilistica del bianco e nero, spesso adottata dall'autore, esalta la bellezza del particolare della masseria, ripreso nello scatto. Si tratta della torre che svetta sul possente impianto architettonico. Le origini di Masseria San Felice risalirebbero al XVI-XVII secolo, periodo in cui era di proprietà del Cavaliere Posa di Bisceglie, appartenente all'Ordine di Santo Stefano Papa e secondo alcune fonti sarebbe stata edificata su un luogo di culto medievale dedicato a San Felice Papa Martire, del quale mantenne l'intestazione. La residenza presenta l'architettura di tipo fortificazione a bastione con una serie di barbacani in pietra squadrata e la torre, alla quale successivamente è stato aggiunto l'elemento campanario. 
image/jpeg 
Masserie di Puglia 
Storia e Tradizioni 
Ambiente e Paesaggio 
Architettura 
Masseria San Felice - La torre 
Masseria San Felice - La torre 
Masseria San Felice - La torre 
41.221.437 
16.468.731 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. La scelta stilistica del bianco e nero, spesso adottata dall'autore, esalta la bellezza del particolare della masseria, ripreso nello scatto. Si tratta della torre che svetta sul possente impianto architettonico. Le origini di Masseria San Felice risalirebbero al XVI-XVII secolo, periodo in cui era di proprietà del Cavaliere Posa di Bisceglie, appartenente all'Ordine di Santo Stefano Papa e secondo alcune fonti sarebbe stata edificata su un luogo di culto medievale dedicato a San Felice Papa Martire, del quale mantenne l'intestazione. La residenza presenta l'architettura di tipo fortificazione a bastione con una serie di barbacani in pietra squadrata e la torre, alla quale successivamente è stato aggiunto l'elemento campanario. 
La fotografia è parte di una più ampia raccolta di fotografie realizzate per il progetto di censimento di 248 masserie pugliesi avviato da Giancarlo Chielli, professore del corso in Beni Culturali e Ambientali presso l'Accademia di Belle Arti di Bari. Il lavoro svolto ha dato vita al volume 'Le masserie di Puglia come Bene Culturale' in cui sono presenti alcuni scatti di masserie pugliesi tra cui quella in oggetto. La scelta stilistica del bianco e nero, spesso adottata dall'autore, esalta la bellezza del particolare della masseria, ripreso nello scatto. Si tratta della torre che svetta sul possente impianto architettonico. Le origini di Masseria San Felice risalirebbero al XVI-XVII secolo, periodo in cui era di proprietà del Cavaliere Posa di Bisceglie, appartenente all'Ordine di Santo Stefano Papa e secondo alcune fonti sarebbe stata edificata su un luogo di culto medievale dedicato a San Felice Papa Martire, del quale mantenne l'intestazione. La residenza presenta l'architettura di tipo fortificazione a bastione con una serie di barbacani in pietra squadrata e la torre, alla quale successivamente è stato aggiunto l'elemento campanario. 
Masseria San Felice - La torre 
image/jpeg 
Bassa risoluzione 
image/jpeg 
Bassa risoluzione 

risorse dalla linked data cloud